» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

Attività controllo roditori

Gli ecosistemi urbani attuali presentano una certa predisposizione ad accogliere e sostentare una certa popolazione di ratti, grazie alle varie fonti alimentari occasionali (macelli, mercati ittici e ortofrutticoli, magazzini alimentari, ristoranti, mense, aziende agricole e allevamenti zootecnici) e la disponibilità di siti offerti (spazi verdi incolti, canali, reti fognarie, parchi).

Una situazione di questo genere, che comporta una popolazione di ratti potenzialmente in contatto con le persone, genera l'insorgere di una serie di criticità per la cittadinanza, oltre che un problema di decoro. Da tutte queste considerazioni risulta ovvio come sia indispensabile l'attuazione di una forma di lotta e di controllo della popolazione murina in ambito urbano.

Il Servizio n.9 "Servizi Ambientali" gestisce gli interventi di derattizzazione, che vengono svolti da ditte convenzionate, sulle aree pubbliche del territorio comunale, affiancando alla conduzione ordinaria (annualmente programmata) una conduzione delle emergenze in seguito alle segnalazioni da parte dei cittadini o di altri utenti. L'azione diretta è svolta con l'utilizzo di esche alimentari e polveri rodenticide collocate in appositi erogatori a norma di legge.

Cosa fare se si avvistano dei ratti in area pubblica?

Segnalare il problema all'Ufficio Relazione con il Pubblico del Comune di Collesalvetti (tel. 0586980201-211).
Il Servizio n.9 "Servizi Ambientali" è inoltre a disposizione per suggerimenti e consigli di base.

Norme da seguire a fini preventivi

* collocare i rifiuti, nei magazzini o negli scoperti privati, in appositi contenitori di plastica/metallo (muniti di coperchio);
* non abbandonare i rifiuti sul suolo pubblico oltre gli orari di raccolta o fuori dei cassonetti pubblici;
* non lasciare allo scoperto, nelle ore notturne, residui di cibo per altri animali di affezione (es. gatti) o di allevamento (pollame, ecc.);
* mantenere in ordine i magazzini, garage, scantinati, ecc. evitando di posizionare generi alimentari a diretto contatto con il pavimento, ma su ripiani e scaffalature lontani da terra, proteggendoli in recipienti con chiusura;
* verificare e chiudere gli accessi con l'esterno (fessure sotto le porte, reti metalliche alle finestre, ecc.) ed avviare gli accorgimenti di piccola manutenzione per impedire l'entrata del topo, utilizzando dei metodi/materiali a prova di ratto;
* considerare che i ratti possono trovare rifugio nelle intercapedini (es.: dietro pannelli, rivestimenti con cartongesso, ecc.) ed evitare di creare spazi inaccessibili alle pulizie e all'ispezione;
* verificare che gli scarichi dei piani terra siano stati progettati con sifone;
* proteggere i tombini e gli scarichi con griglie metalliche a maglia fitta (non superiore a 1,5cm);
* provvedere allo sfalcio sistematico dell'erba e non accatastare ramaglie o foglie secche nei giardini;
* verificare l'integrità dei contenitori nel caso del compostaggio domestico;
* potare i rami degli alberi che sovrastano i tetti delle abitazioni o che lambiscono gli edifici;
* avviare sempre una costante ed accurata ispezione degli ambienti interni ed esterni, come giardini e cortili, verificando segni di rosura, buchi, fessurazioni, presenza di feci, ecc.