» Salta il menu
» Visualizzazione predefinita

Mobilità elettrica

L’elettromobilità è un concetto che sostiene il potenziamento e lo sviluppo di una rete di mezzi di trasporto elettrici (auto elettriche e biciclette elettriche), per assicurare a lungo termine la mobilità individuale attraverso una riduzione progressiva del consumo di carburante e delle emissioni, verso uno sviluppo sostenibile ed ecologico

La mobilità elettrica garantisce benefici ambientali significati relativi a: riduzione costi sociali dovuti all'impatto delle emissioni sulla salute e sull'ecosistema; riduzione delle emissioni di gas serra; minori consumi petroliferi.

Nell’ambito dei programmi di cui al D.L. n. 83/2012 (capo IV-bis) e del DPCM 26 settembre 2014 «Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica», con cui è ritenuta prioritaria ed urgente la realizzazione di reti infrastrutturali per lo sviluppo e la diffusione dei veicoli a trazione elettrica, il Comune di Collesalvetti è interessato a mettere a disposizione dei cittadini soluzioni di mobilità sostenibile basate sulle nuove tecnologie sperimentate nell’ambito delle stazioni di ricarica elettrica.

Al momento nel territorio del Comune di Collesalvetti non sono presenti siti pubblici in cui sia possibile ricaricare le batterie di veicoli elettrici e quindi il Comune ritiene giusto incentivare l’utilizzo di questo tipo di mezzi di trasporto, per promuovere la conversione dell’attuale parco automobilistico con motori a trazione elettrica.

Con un apposito studio tecnico, l’Amministrazione Comunale ha proceduto ad avviare la Campagna "Siamo mossi da nuove energie!" individuando la localizzazione per n.3 pensiline gratuite di ricarica dei mezzi elettrici in luoghi pubblici con stazionamento prolungato , rispettivamente:

1.     COLLESALVETTI – POLO COMMERCIALE, VIA DEL COMMERCIO

2.     STAGNO – POLO CIVICO/COMMERCIALE/SPORTIVO, VIA K.MARX

3.    GUASTICCE – CENTRO DIREZIONALE, INTERPORTO TOSCANO “A.VESPUCCI”

Si prevede l’utilizzo di una smart-card unica (carta sanitaria regionale) da registrare tramite piattaforma online per poter utilizzare le colonnine elettriche: queste ultime saranno dotate di un apposito sensore per passare la card e poter così collegare la spina del veicolo procedendo al caricamento gratuito.

L' installazione di stazioni di ricarica ad alta tecnologia, su suolo pubblico o in aree ad uso pubblico, sarà a “costo zero” per il Comune con spese di installazione, gestione e manutenzione a carico di aziende che con la loro sponsorizzazione contribuiranno allo sviluppo della mobilità sostenibile.

Il primo passo prevede la pubblicazione di un avviso esplorativo pubblico di interesse tramite il quale sia possibile l’individuazione di un partner tecnico qualificato con cui si potrà procedere alla stipula degli atti per l’avvio delle procedure di posizionamento delle colonnine in base ad un opportuno accordo convenzionale.

Il progetto partecipa alla “Manifestazione di interesse finanziamenti per la realizzazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici” della Regione Toscana, per l'assegnazione dei fondi provenienti dal MIT pari a 1.720.300,80 € per il cofinanziamento, nella misura massima pari al 50% delle spese ammissibili.

-----------------------------------

Il Comune di Collesalvetti non possiede né gestisce nel proprio parco automobilistico dei mezzi con motori a trazione elettrica. Dato che l'amministrazione comunale ha un importante ruolo di esempio nei confronti di cittadini e imprese, specialmente nell’ambito dello sviluppo di buone pratiche di sostenibilità, il Comune ha individuato come priorità il rinnovo del parco mezzi comunale, tramite il noleggio a lungo termine di almeno n.1 veicolo elettrico in dotazione al personale, con la contestuale realizzazione di un punto di ricarica riservato nel parcheggio della Biblioteca comunale.

A tal fine, si è svolto nel mese di gennaio 2015 un drive test di un mese di un mezzo elettrico concesso in comodato d’uso gratuito al Comune, che ha dimostrato le potenzialità di questa tipologia di mezzi. A febbraio 2017 è previsto un secondo drive test di un nuovo mezzo elettrico concesso in comodato d’uso gratuito.